Lucis Trust / Actività di Ser... / Buona Volontà M... / Concetti chiave / Valori da vivere Oggi  

Valori da vivere Oggi

Il Destino degli Uomini e delle Nazioni è Determinato dai Valori che Governano le Loro Decisioni.

I tempi attuali chiamano a scelte essenziali per i popoli del mondo. È un tempo di rivalutazione dei valori. Un valore viene definito in rapporto a certi aspetti della nostra vita quotidiana o come una qualità intrinseca riconosciuta o utile. Tali valori possono essere una questione di opinione e quindi discutibili. Tuttavia, numerosi valori nella vita umana hanno come base il “benessere generale di tutti i popoli” e sono dei principi direttori sui quali possono essere fondati e pianificati la routine giornaliera e il lavoro comune. I principi stabiliti nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite sono un richiamo costante a tutti i popoli del mondo degli obiettivi fondamentali e della purezza dell’intenzione che motivano le loro decisioni.

Ai nostri giorni, in un mondo che cambia rapidamente, constatiamo un confronto fondamentale fra vecchio e nuovo: le forme cristallizzate e usate e le idee progressiste, l’interesse egoistico e il benessere generale, il nazionalismo e una coscienza planetaria, o fra i valori materiali e quelli spirituali.

I valori materiali confinano l’individuo, il gruppo o la nazione entro limiti che determinano una forma di vita creata per servire i loro propri interessi. Le forme possono cambiare, ma la motivazione è quella di un egoismo gretto; nulla di buono ne può risultare per la cultura umana e la civiltà.

I valori spirituali sono relativi all’illuminazione, alla libertà e a una crescita creativa della razza umana. Essi fanno progredire la tendenza innata dell’umanità verso la sintesi e la globalità. Provocano un’estensione invece di imporre limiti all’orizzonte della visione e delle capacità umane. Essi possono essere simboleggiati come una spirale di potenzialità infinita che sale.

I valori spirituali più importanti per noi, qualunque sia la nazione che rappresentiamo, sono quelli che ci elevano dal nostro egoismo e dalla routine che abbiamo costruito. L’egoismo non giova a nessuno, compresi noi stessi, in una società divenuta molto interdipendente e molto relazionale.

Il sacrificio “dell’egoismo” può liberare nuovi valori nella nostra vita nazionale e internazionale. Può porre fine alla corsa agli armamenti che ora si perpetua per motivi di profitto e potere, e condurre verso la via del disarmo e della pace mondiale visualizzati e stipulati nella Carta delle Nazioni Unite.

Il “sacrificio dell’egoismo” permette la condivisione e il contributo di tutte le parti della società alla crescita e alla prosperità del tutto. Esso accorda la responsabilità, l’interesse e l’impegno per atteggiamenti e azioni comuni e per una nuova prospettiva della vita e dei suoi veri valori. I veri valori dei popoli del mondo stanno in pochi principi o qualità: unità, tranquillità – armonia sociale, sicurezza, libertà e benessere generale – “per tutti i popoli”. In una tale struttura, il senso delle responsabilità si sviluppa contemporaneamente ai diritti e alle libertà ai quali tutti hanno diritto: mutua fiducia e mutuo rispetto garantiscono un buon funzionamento.

Ogni nazione, grande o piccola, può fare la sua parte. Una opinione pubblica focalizzata, determinata e illuminata è la forza più importante del mondo e può determinare la direzione morale necessaria. Che la nostra rinuncia all’egoismo e al materialismo rischiari la via verso un futuro migliore per l’umanità.

IL SACRIFICIO DELL’EGOISMO

Gli ostacoli a un migliore nuovo ordine mondiale per il genere umano possono riassumersi in una sola parola: egoismo – nazionale, razziale, politico, religioso, economico, come pure egoismo individuale.

Come ben sappiamo, i nuovi valori da vivere sono disperatamente necessari per la sopravvivenza del nostro pianeta. L’egoismo può essere trasceso e la visione di un mondo migliore diventare realtà. In questo mondo interdipendente, per gli individui è giunto il momento di affogare i loro interessi personali nel bene di gruppo; per il gruppo o i gruppi di fondere i loro interessi per il bene nazionale; per le nazioni di abbandonare i loro obiettivi e propositi egoistici nell’interesse delle relazioni internazionali corrette e per il bene dell’umanità tutta.

In tutto il mondo esiste una crescente tendenza ad aspirare a una visione che corrisponda a nuove lezioni di vivere. La coscienza umana si apre all’impressione spirituale e si rende conto che in tutti gli aspetti della vita vanno costruiti i valori spirituali esistenti che avranno ragione del materialismo che per secoli ha governato l’umanità. Questi valori riguardano le attitudini essenziali dello spirito e del cuore che determinano le azioni e creano le circostanze della vita quotidiana.

Il sacrificio dell’egoismo, sostituendolo nella pratica con la cooperazione internazionale, la mutua tolleranza e la condivisione fra i popoli e le nazioni aumenterà i legami di comprensione fra di essi. Esso può liberare donne e uomini dal loro desiderio, accordando la libertà d’espressione e di culto e la libertà di progredire mentalmente e spiritualmente.

I VALORI UMANI NELLA VITA QUOTIDIANA

Deve arrivare il momento in cui nella storia della razza umana il numero delle persone risvegliate ai valori e ai concetti spirituali più elevati sarà così grande che le vecchie attitudini e attività saranno rese impossibili su grande scala.

L’obiettivo del nuovo ordine mondiale è certamente che ogni nazione, grande o piccola (nelle quali le minoranze avranno diritti uguali e proporzionati) dovrà proseguire il proprio sviluppo culturale e operare alla propria salvezza. Ciascuna di esse e tutte insieme dovranno rendersi conto di essere una parte organica in un tutto costituito e contribuire in maniera disinteressata a questo tutto. Questa realizzazione è già presente nel cuore di innumerevoli persone di tutto il mondo; ciò comporta una grande responsabilità. Se viene sviluppato con intelligenza e condotto con saggezza, ciò condurrà a relazioni umane corrette, alla stabilità economica basata sullo spirito di condivisione e a un nuovo orientamento dell’uomo verso l’uomo, da nazione a nazione e per tutti verso quella suprema potenza alla quale diamo il nome di Dio.

Messe in pratica in termini nazionali tali realizzazioni eliminano il conflitto e la competizione nei diversi aspetti della società. Se ogni gruppo si batte per se stesso e per il proprio interesse non può esserci “armonia sociale” – tranquillità, sicurezza e unità – e nemmeno libertà o benessere.

Il valore umano necessario oggi per una vita migliore nella società in cui viviamo è di utilizzare in maniera semplice e pratica l’energia di buona volontà. La Buona Volontà è un’attitudine dello spirito inclusivo e cooperante; è “l’amore in azione”; essa fonde cuore e mente in una condizione di saggezza e intelligenza creativa; incoraggia la giustizia e l’integrità di coloro che hanno influenza e autorità. È veramente la pietra angolare della società che risponde ai valori della nuova era.

LUCIS TRUST