Lucis Trust / Actività di Ser... / Buona Volontà M... / Notiziario dell... / Copie recenti / 2012 #2 - L'Asp... / Fresche Visioni sull'Acqua  

Fresche Visioni sull'Acqua

E proprio nello spirito della ricerca libera e aperta invocata da Sheldrake in The Science Delusion, ci sono molti scienziati che stanno esplorando nuove frontiere della conoscenza. Ad esempio, lo Scientific and Medical Network (www.scimednet.org) è un gruppo nato con l‟impegno esplicito di fornire un forum sicuro alla discussione critica e aperta di idee che vanno oltre i paradigmi convenzionali nella scienza, nella medicina e nella filosofia.

Una delle molecole più semplici dell‟universo, che combina due tra gli elementi più comuni, idrogeno e ossigeno, è l‟acqua. Per peso, costituisce più della metà di ogni essere umano, ed è essenziale a tutta la vita organica. Nonostante la sua semplicità, alcune delle proprietà dell‟acqua sono altamente insolite – un esempio molto noto è il fatto che il ghiaccio è in effetti meno denso dell'acqua allo stato liquido. Questo fluido vitale ha attratto, negli anni, moltissimi ricercatori: uno tra i primi pionieri fu l‟austriaco Viktor Schauberger, che indagò la natura dei vortici nell‟acqua. Attualmente, è in corso presso la University of Washington, sotto la guida del dottor Gerald Pollack, professore in bioingegneria, un lavoro che si occupa delle proprietà elettriche dell‟acqua. Il lavoro di Pollack sfida molte ortodossie scientifiche, compresa la nozione che le cariche elettriche positiva e negativa possano restare separate nell‟acqua.

L‟interesse principale di Pollack è l‟interazione tra le superfici e lo strato d‟acqua immediatamente vicino ad esse. Avendo usato un‟ampia varietà di tecniche per investigare questo strato, Pollack e il suo gruppo sono giunti all‟inattesa conclusione che c‟è un alto grado di strutturazione nello strato d‟acqua vicino a certe superfici, che ha lo spessore di molti milioni di molecole. Questa 'acqua strutturata' si comporta in modo diverso dalla massa dell‟acqua. Una delle osservazioni più interessanti è che esiste una differenza di carica tra l'acqua strutturata e la massa, il che crea una batteria. Questo effetto potrebbe essere coinvolto in una delle reazioni biochimiche più importanti – e più efficienti – del pianeta, la fotosintesi.

Il significato ad ampio spettro del lavoro di Pollack richiede ulteriori indagini. Ad esempio, se è corretto sostenere che c'è una percentuale di acqua strutturata nelle cellule di tutti gli organismi viventi, e che questa percentuale può essere aumentata con l‟applicazione di energia irradiante, emergono implicazioni per la guarigione mediante l'uso dello spettro elettromagnetico. Pollack ipotizza anche che proprio la strutturazione dell‟acqua attraverso l‟irradiamento possa essere implicata nell‟origine della vita sul nostro pianeta.

Per saperne di più sul lavoro del dottor Pollack, vedere http://faculty.washington.edu/ghp/