Lucis Trust / Libri / Alice Bailey / Paperback / I Problemi dell’Umanità  

I Problemi dell’Umanità

Sei problemi fondamentali mondiali, con molte ramificazioni, continuano ad offrire all’umanità la possibilità di progresso. Il libro indica una prospettiva di soluzione a questi problemi; i fattori spirituali e le cause soggettive sono messi in relazione con i fenomeni e gli effetti esteriori del mondo.

ArticoloPiù circa questo articolo

Login | Register
(Please login or register to make a purchase online.)

Il testo di questo libro fu pubblicato per la prima volta in forma di saggio immediatamente dopo la guerra. Si intendeva dimostrare i problemi fondamentali esistenti in sette campi principali della vita umana, seguiti alla devastante esperienza della guerra mondiale. Ci si rendeva conto che i problemi in sé esistevano da molti anni in forma più o meno evidente e con un effetto crescente sulla società umana. La guerra servì a far precipitare le cause incipienti di distruzione nei rapporti umani e a rivelare la profondità non riconosciuta del male e dell’ignoranza.

La presente edizione di I Problemi dell’Umanità, pubblicata nel 1964, è stata rivista per eliminare tutte le informazioni e i dati superati. Sei problemi fondamentali, tuttavia, continuano a fornire all’umanità opportunità di progresso: il rinnovamento psicologico delle nazioni, il problema dei fanciulli, il problema del capitale, del lavoro e dell’occupazione, il problema delle minoranze razziali, il problema delle Chiese, il problema dell’unità internazionale e l’equa distribuzione delle risorse mondiali. Da questi nascono molti altri problemi sociali ed economici minori, che sono essenzialmente dovuti allo sviluppo della coscienza umana e al progresso, in molti paesi e comunità non privilegiati, verso la libertà, l’uguaglianza e l’interdipendenza in un mondo moderno.

L’insegnamento fondamentale riguardo questi problemi umani, contenuto nei saggi iniziali, è stato preservato senza cambiamenti. Viene qui dimostrata una prospettiva che mette in relazione il potenziale spirituale e i fattori soggettivi con l’apparenza esteriore degli affari umani. Le continue divergenze a livello di coscienza, le valutazioni psicologiche e le reazioni alle condizioni del mondo, i pregiudizi razziali o di classe, religiosi o nazionali, le condizioni di analfabetismo, malattia e povertà, e gli squilibri economici, sono tutti responsabili della creazione e del continuo perpetrarsi di condizioni in cui la guerra era inevitabile.

Riconoscere le cause all’interno di questi problemi, tuttavia, fornisce un’opportunità a coloro che amano e servono i loro simili. Per comportarsi con efficacia, comprensione, compassione e intelligenza, il primo requisito indispensabile è la capacità di pensiero chiaro imparziale, una forma di centro meditativo, per aiutare a creare una “forma-pensiero di soluzione”. Tutti gli uomini e le donne di buona volontà sono interessati alla soluzione di questi problemi. Essi rappresentano in modo particolare la preoccupazione di coloro che accettano l’autodisciplina richiesta dalla formazione al discepolato nella Nuova Era, quei servitori del mondo capaci di confrontarsi con verità esoteriche e realtà spirituali nel campo di servizio in cui si trovano.

L’esoterista oggi è un lavoratore pratico. La sua coscienza illuminata gli rende accessibile la fonte di una riserva di energia supplementare inesauribile, che ha origine all’interno del flusso circolatorio della Vita Una. Egli diventa quindi un centro di trasmissione di energia tra la Gerarchia e l’umanità, rivelando l’anima, o Principio cristico, nel suo ambiente di servizio, illuminando ed elevando le aree oscure della coscienza umana. La sua conoscenza degli affari del mondo e dei problemi dell’umanità lo aiuta a dirigere le sue energie dove può essere maggiormente utile al piano per l’uomo e a ripristinare tutti i rapporti.

“Esaminando la questione da un punto di vista scientifico ed esoterico: l’impressione spirituale è stata interrotta e c’è stata interferenza nel divino flusso circolatorio. E’ compito del discepolo del mondo ristabilire questo flusso e interrompere l’interferenza. Questo è il problema maggiore che devono affrontare le persone spirituali in questo momento.”