Lucis Trust / Libri / Alice Bailey / Paperback / Esteriorizzazione della Gerarchia  

Esteriorizzazione della Gerarchia

Il libro tratta dell’interdipendenza di tutti gli stati di coscienza e dei regni della natura del pianeta.
Mostra l’interazione tra l’umanità, la Gerarchia e Shamballa ed espone i caratteri essenziali del Piano e del Proposito che influenzano l’agire umano. Sono dettagliatamente spiegati il processo di esteriorizza-zione di certi ashram nella Gerarchia e gli effetti pratici del processo stesso.

ArticoloPiù circa questo articolo

Login | Register
(Please login or register to make a purchase online.)

Il tema del libero arbitrio è sempre riuscito a creare difficoltà agli uomini. Chi è fatalista si rassegna automaticamente qualunque cosa gli accada, senza vedere negli effetti una causa attribuibile alla sua stessa azione o all’assenza di azione. Egli è sempre e soltanto rassegnato all’opera di un inesorabile destino.

I Cristiani, a loro volta, tendono ad accettare la loro sorte come opera del Volere di Dio in cui essi non hanno parola né parte.

All’altro estremo sta l’indipendente ribelle, determinato a mettere in atto il suo diritto alla libertà, all’azione autodeterminata.

Questo libro dimostra, quale uno dei suoi molti meriti, i limiti ai quali sono soggetti la Gerarchia e altri centri di vita sul pianeta a causa dell’imprevedibile e irresponsabile fattore connesso al libero arbitrio dell’uomo. Negli anni che hanno portato allo scoppio della seconda guerra mondiale, era stata offerta all’umanità ogni opportunità e ogni possibile stimolazione spirituale nello sforzo di evitare la precipitazione del conflitto sul piano fisico. Fu chiesto ai discepoli e agli aspiranti al discepolato di dare una cooperazione speciale alla Gerarchia e di fare uno sforzo incondizionato per provvedere una direzione adeguata ai pensieri e alle decisioni degli uomini. Tutti vennero lasciati liberi, tuttavia, di determinare i loro propri limiti, se presenti, e di decidere le loro proprie azioni. Conformemente alla legge, la Gerarchia – anche nel momento cruciale – non poté contravvenire al libero arbitrio dell’uomo e dettare o imporre una serie di azioni basate sulla Sua più profonda conoscenza e visione.

In questo libro sono presentati molti dei fattori spirituali che riguardano il periodo della storia dell’umanità dal 1919 al 1949. Vengono palesate molte delle energie al lavoro dietro lo scenario mondiale e viene rivelata l’identità di certi grandi Esseri attratti magneticamente al servizio di questo pianeta in un momento culminante nell’evoluzione della nostra vita planetaria.

Questi fattori rappresentano un aiuto alla nostra comprensione riguardo i sistemi di energia interconnessi nell’universo, che operano in accordo con la legge. Ma, essenzialmente, essi forniscono all’esoterista la conoscenza dei flussi di energia disponibili, che rispondono al proposito e al piano planetario, che possono essere contattati e forniti grazie a una cosciente e intelligente cooperazione, in modo particolare da coloro in cui l’egoismo e il volere egoistico sono stati trascesi in modo che possano dare una più adeguata espressione al volere spirituale. Alcuni di questi fattori energetici sono particolarmente chiari nei “Messaggi” speciali dati per un periodo di molti anni al tempo delle festività di Pasqua, Wesak e del Cristo.

Molti aspetti del lavoro gerarchico, del pensiero e dei progetti della Gerarchia sono discussi in questi Messaggi, insieme all’effetto della Gerarchia manifesto nell’evoluzione planetaria e nell’iniziazione e il suo riverbero sull’umanità. Questo raggiunse il culmine nel periodo delle tre festività nel 1945, mentre veniva presa una decisione di grande rilievo che riguardava, tra gli altri risultati, l’eventuale esteriorizzazione della Gerarchia e il ritorno del Cristo.

La sezione finale del libro discute gli “Stadi dell’esteriorizzazione della Gerarchia”. E’ spesso difficile per la mente umana immaginare i problemi che affrontano coloro che sono liberati dalla restrizione della forma. E’ ancora più difficile contemplare gli effetti, in coloro così liberati, della libera scelta di riassumere tale limitazione.

Siamo così aiutati a comprendere cosa significhi realmente interdipendenza della vita su questo pianeta in termini di amore, sacrificio, servizio di una parte alle necessità del tutto.