Lucis Trust / Actività di Ser... / Buona Volontà M... / Notiziario dell... / Copie recenti / 2012 #2 - L'Asp... / Commentario di World Goodwill sul Bambino  

Commentario di World Goodwill sul Bambino

World Goodwill ha il piacere di annunciare l‟imminente pubblicazione di un commentario su Il bambino. Vi si presentano riflessioni sull'innata spiritualità dei giovanissimi, il mutamento di atteggiamenti verso i bambini attraverso i secoli, le giuste tecniche per allevare ed educare i figli e il significato dei bambini per la futura trasformazione del mondo. Ecco qualche estratto:

“La ricerca dello psichiatra infantile dott. Robert Coles indica che i bambini possiedono un'innata sensibilità morale, spirituale e perfino politica. I bambini non soltanto sono acutamente consapevoli della morale, degli ideali, dei valori e delle differenze tra giusto e sbagliato, hanno anche una precisa percezione delle ragioni che stanno dietro ad azioni, sentimenti e pensieri delle persone”.

“Scrive Alice Bailey: „Il danno fatto ai bambini negli anni plastici e duttili è spesso irrimediabile ed è responsabile di molti dei dolori e delle sofferenze nel resto della vita‟. La validità di questa asserzione è confortata da studi scientifici. I percorsi cerebrali infatti si stabiliscono e diventano notevolmente meno malleabili alle modifiche man mano che i bambini crescono, in particolare dopo i cinque anni d'età”.

“La famiglia moderna e le vedute contemporanee su come allevare il bambino sono in effetti sviluppi abbastanza recenti. A volte si dimentica che questi enormi progressi nel campo dei rapporti umani sono stati dirompenti e importanti quanto i progressi tecnologici per la nostra epoca”.

“La ragione sostiene l‟affermazione che i bambini sono la miglior speranza dell‟umanità e il sentiero più diretto per la trasformazione del mondo. C‟è realmente qualche altro modo tanto potente per apportare un cambiamento reale e durevole nel mondo? Questo è essenzialmente il compito del riconoscere il valore di ciascun bambino. Un bambino che è stato valorizzato abbraccerà naturalmente la società che lo ha valorizzato. Valorizzando ciascun bambino, si dispiegheranno i sentieri delle positive interrelazioni umane, cooperazione e buona volontà, andando a sostituire le radicate forze della competizione e del conflitto globali, e ponendo le necessarie basi per il riconoscimento del fatto di un'unica umanità”.