Lucis Trust / Actività di Ser... / Triangoli / Literature / Come Formare un Triangolo  

Come Formare un Triangolo

Contents

Le domande “Come si forma un Triangolo?” e “Qual è il modo migliore per introdurre le persone nella rete di luce e di buona volontà?” sono frequenti. Molte persone hanno fatto l’esperienza di un triangolo semplicemente “formandolo”, senza sforzo apparente o pianificazione, quasi come se esistesse prima che i suoi membri si incontrassero e decidessero di lavorare insieme. Molte altre persone, invece, hanno fatto grandi sforzi e cercato per lungo tempo senza successo. Cosa possono fare queste persone di fronte a un’apparente mancanza di potenziali collaboratori?

Preparazione Mentale

La necessità di una giusta preparazione mentale, in una simile situazione, viene spesso dimenticata. Un lavoro sui Triangoli per avere successo richiede una certa “affinità mentale”. Dobbiamo essere capaci di sintonizzarci sulla lunghezza d’onda dei Triangoli. Quale modo migliore per trovare collaboratori, quindi, se non diventando prima un’unità di trasmissione, che irradia il concetto di Triangoli e la richiesta di collaboratori sul piano mentale e aumentando la nostra comprensione con la lettura e la riflessione, affinché la nostra coscienza diventi impregnata e satura della “essenza dei Triangoli”. In quale altro modo si può creare l’attrazione magnetica che evocherà una risposta quando si troverà la persona giusta?

Uniti alla Rete

Allo stesso tempo possiamo cominciare realizzando un legame mentale quotidiano con la rete della luce e della buona volontà, usando la Grande Invocazione, e agendo come se il suddetto triangolo esistesse già. Quindi visualizziamo gli altri due punti di luce con la speranza fiduciosa che al momento opportuno troveremo le persone giuste per riempirli. Il legame quotidiano con la rete serve anche a caricare il campo della nostra coscienza e del piano mentale con il potere magnetico, aumentando la forza di attrazione della “forma pensiero” dei Triangoli che stiamo costruendo.

La Giusta Azione

Una giusta preparazione interiore deve essere seguita da una giusta azione esteriore. Oggi non è difficile parlare alle persone di preghiera e di meditazione. Uomini e donne di buona volontà sono desiderosi di trovare modi per servire l’umanità. Essi sanno istintivamente che l’umanità ha necessità di luce e di buona volontà, e non hanno bisogno di essere convinti che il potere della mente può essere usato in un servizio concreto. Tuttavia, troppo spesso siamo troppo riservati o esitanti. Abbiamo un’inibizione interiore che ci impedisce di parlare apertamente, con tutto il cuore, come invece potremmo fare. Questo viene comunicato agli altri ed è una delle barriere che devono essere superate se vogliamo attrarre nuovi membri per il lavoro di Triangoli.

Un’altra difficoltà, spesso sperimentata, si trova nella risposta alle seguenti domande: “Perché mi devo unire a un gruppo?” “Non è la stessa cosa se prego e uso la Grande Invocazione da solo?” E’ una grande conquista per l’umanità comprendere la propria unità soggettiva spirituale e il fatto che le persone che pregano Dio sono realmente unite alla divinità tramite la costante aspirazione e invocazione dell’umanità, non importa dove o quando. Ma la preghiera individuale è più forte e potente in formazione di gruppo. Dobbiamo sottolineare che questa scienza della nuova era, dell’invocazione di gruppo, è un aspetto vitale del lavoro quotidiano dei Triangoli.

La Rete

Infine possiamo mettere in rilievo due aspetti del tutto unici dei Triangoli. Questi sono l’elemento del Triangolo e l’elemento della rete. Lo spirito non ha il potere di influenzare gli affari umani se non ha canali nella vita di tutti i giorni. La rete formata da molte migliaia di triangoli è prima di tutto un canale di gruppo mondiale finalizzato a diffondere l’energia spirituale nella coscienza umana. La rete è anche un sistema di comunicazione. Tutte le energie hanno bisogno di qualche “veicolo” attraverso il quale poter viaggiare e portare la loro forza creativa. La rete dei Triangoli assicura che la luce e la buona volontà invocate da ogni triangolo individuale possano circolare attraverso il pianeta, ed essa ha, di conseguenza, un’influenza mondiale

I Triangoli

Il simbolo del triangolo è universale e alla base della natura. La scienza è categorica su questo e le religioni insegnano questa verità, cioè che possiamo trovare una trinità nel cuore di ogni forma vivente. In realtà, i Triangoli rappresentano un servizio spirituale estremamente semplice che unisce sia la religione che l’approccio scientifico alla vita. I Triangoli possono anche essere osservati nelle comuni relazioni umane, poiché tre è il più piccolo numero che può formare un gruppo, la relazione triangolare è l’unità di base e il nucleo di tutti i gruppi di lavoro.

Perciò, presentando i Triangoli, possiamo mettere in evidenza che la rete è radicata in una realtà universale e che tutti coloro che lavorano nei Triangoli si identificano con uno degli elementi fondamentali di vita nel pianeta. Noi non possiamo riuscire sempre a stimolare l’interesse. Ma nel momento in cui lavoriamo al compito di espandere la rete, rinforziamo un canale aperto attraverso il quale le energie spirituali discendono e costruiscono in modo completo un sistema universale per la trasmissione e la distribuzione di luce e di buona volontà su tutto il pianeta

Ulteriori suggerimenti per formare e mantenere i Triangoli:

  1. Prima di tutto rendetevi conto che non potrete avere successo a meno che voi stessi non siate profondamente interessati a servire in questo modo.
  2. Successivamente rendetevi conto che molti dei vostri amici sono veramente e seriamente desiderosi di aiutare in questo periodo di crisi mondiale e che credono in una guida divina anche se non hanno discusso questo tema con voi.
  3. Poi incominciate a parlare del piano della rete di luce e di buona volontà, senza costringere le persone a parteciparvi. Parlate dell’unicità dell’idea (poiché essa è unica), menzionando il fatto che tali triangoli ora esistono ovunque nel mondo, della loro costante crescita attraverso molti anni, e della semplicità del lavoro richiesto, solo pochi minuti di meditazione ogni giorno, oltre a vivere una vita illuminata dalla buona volontà. Poi lasciate che l’idea germogli.
  4. Quando vi accorgerete di aver suscitato un reale interesse, chiedete alle persone che vogliono partecipare di unirsi a voi formando un triangolo, quindi incominciate seguendo il procedimento per questo lavoro nell’ambito della rete di luce e di buona volontà.
  5. Non è necessario che i membri del vostro triangolo vivano nel vostro stesso luogo. Potrebbe essere utile, naturalmente, se i membri del triangolo potessero incontrarsi di tanto in tanto per lavorare insieme e discutere, ma questo non è essenziale. I membri del triangolo devono sentirsi liberi di fare il lavoro richiesto seguendo i propri modi e tempi.
  6. Tenetevi in contatto con i membri del vostro triangolo. Poiché siete voi che avete formato un nuovo triangolo, è vostra responsabilità mantenere vivo l’interesse dei vostri due amici, finché essi non avranno fermamente acquisito un ritmo nel lavoro. Poi continuate a mantenervi in contatto e cercate di rafforzare e vitalizzare il lavoro che state facendo insieme nella rete dei Triangoli.
  7. Alcune persone partecipano a più triangoli, e questo è gradito.
  8. Come risultato del vostro lavoro soggettivo all’interno della rete di luce e di buona volontà, potrebbe diventare sempre più facile per voi e per i membri del vostro triangolo esprimere all’esterno, nella vostra vita e nel vostro ambiente, il valore pratico e l’efficacia della luce, dell’amore e della buona volontà invocata con il lavoro giornaliero dei Triangoli. L’esempio personale di una vita vissuta esprimendo giusti rapporti con gli altri stimola l’ispirazione.