La Festa del Wesak


Incontri 2016

La Festa del Wesak: Una Tecnica di Contatto Spirituale L'opuscolo di 19 pagine, è disponibile per il download in formato PDF. oppure online.

Copia stampata: gratuitamente una copia del libretto può anche essere ordinato.

La festa del Wesak, durante il plenilunio del Toro, segna il livello più alto di benedizione spirituale che il mondo riceve. C’è un afflusso straordinario di vita e di stimolo spirituale che serve a rivitalizzare l’aspirazione di tutta l’umanità. L’intuizione di tutti coloro che cercano di servire il bene, il bello e il vero (a prescindere dalla loro fede o bagaglio spirituale) è stimolata da questa benedizione divina.

Durante il Wesak possiamo visualizzare l’aspirazione di tutte le persone che si sono fuse in un’invocazione concentrata al Buddha, al Cristo e a tutti gli Esseri Illuminati, che operano dal punto di vista soggettivo della vita. Questo è un periodo rivolto alla dedizione, un tempo che ci tiene costantemente uniti nella luce per concentrarci sulle reali esigenze dei nostri simili e sulla necessità di fornire un canale di gruppo, ove le forze spirituali possono essere riversate mediante il corpo dell’umanità.

Una Cerimonia nell’Himalaya

Durante il periodo di questo plenilunio, si dice che il Buddha dia potere alle Forze di Illuminazione che cercano contatto con l’umanità. Anno dopo anno, Egli ritorna alla leggendaria cerimonia che si svolge in una valle dell’Himalaya per benedire una assemblea di Esseri Illuminati, dal Cristo fino al più umile dei discepoli. I movimenti rituali dei partecipanti danno vita a delle forme geometriche, che assorbono e generano correnti di forza spirituale e creano un canale preliminare per le potenze che saranno portate dal Buddha.

Quando il momento esatto del plenilunio si approssima,  tra coloro che sono lì riuniti si diffondono aspettativa ed un’elevata tensione . Il momento della Sua apparizione è caratterizzato da un grande Silenzio, traboccante di vitalità e significato.

Uno dei maggiori servizi che possiamo rendere durante questo momento all’apice del calendario spirituale è quello di allinearci con lo spirito di Silenzio nella valle del Wesak. Possiamo prepararci a mantenere una connessione interiore, persino nel mezzo delle interazioni mondane della vita quotidiana.

Mantenendo un prolungato silenzio interiore, e stando come un osservatore distaccato, potremmo emulare bene gli “osservatori silenziosi” dei cieli, osservando il flusso dei pensieri e dei desideri mentre passano dinanzi a noi, ma rimanendo comunque distaccati da essi mentre entriamo attivamente in contatto con le energie superiori rilasciate dal Buddha. Per mezzo della tensione silenziosa che generiamo nell’avvicinarci al plenilunio, ci mettiamo in contatto non solo con l’anima, ma anche con l’aspetto Spirito la cui Presenza aspetta il nostro contatto ed invocazione.

Il ritorno annuale del Buddha per benedire le genti di ogni dove e per trasmettere il messaggio di saggezza, luce e amore, è l’evidenza esterna e la garanzia della guida divina interiore e della rivelazione nel presente ciclo mondiale.